Senza categoria

Recensione: “La paura di cadere” di Elisa Gentile

Salve a tutti cari lettori. E’ con grandissimo piacere che oggi vi parlo di un nuovo successo self della famigerata Elisa Gentile, scrittrice nata proprio nel mondo del self publishing che si è saputa distinguere con la sua Trilogia delle Bugie, ora diventata anche un acclamato best seller edito Newton Compton. Non è un segreto che io apprezzi quest’autrice per l’impatto della forza emotiva che riesce a trasmettere attraverso ciò che scrive, e la sua unicità nelle storie che crea e nello stile con cui lo fa. Di seguito scoprirete se questa nuova sua avventura sia riuscita ad emozionarmi.

La-Paura-di-Cadere-di-Elisa-Gentile-Vertigine-Series-1

Titolo: La paura di cadere

Serie: Vertigine Series #1

Autore: Elisa Gentile

Editore: Self

Store: Amazon e Kobo

Data d’uscita: 17 maggio 2016

Pagine: 288

Genere: erotic romance

Cattura5

Airys ha lunghi capelli rosso fuoco naturali e occhi neri come la notte. Canta, disegna e ha mille sogni nel cassetto, proprio come ogni ragazzina della sua età. E, come ogni ragazzina della sua età, ha già avuto la sua prima cotta.
Lui si chiama Trevor, ma per lei non ha un volto, ma solo un numero di cellulare e parole dolcissime che digita sugli sms maliziosi che si scambiano per una strana coincidenza del destino.
Una sera, complici le luci pirotecniche di un locale di Barcellona, Airys versa una birra sulla maglietta di un ragazzo alto, tanto alto, con profondi occhi color ghiaccio e un sorriso accattivante che rischia di sbatterla in Paradiso. Quando lui si sfila la maglietta per consegnargliela e fargliela lavare, poi, tutto si disintegra nella mente della ragazza dai capelli rosso fuoco: tatuaggi. Tatuaggi ovunque. E una sicurezza: quel ragazzo arriva dal suo passato. Quel ragazzo è QUEL Trevor che ha saputo trascinarla nel suo dolcissimo primo amore.
Da un fatale scherzo del destino può nascerne un amore. O una passione proibita. O un’ossessione difficile da controllare.

Cattura6

E così sono giunta al termine di questo romanzo. Ho avvertito una connessione con questa storia fin dalla prima parola, anzi, se vogliamo dirla tutta, fin da quando Elisa ha mostrato la cover, tra l’altro bellissima. La storia di Trevor e Bia è una storia molto particolare, che non consiglierei a tutti, per il semplice fatto che è riservata alle anime speciali, a quelle “elette”, a quelle che sanno apprezzarla fino in fondo. E’ un romanzo dalle tinte forti, e da un impatto emotivo devastante, a cui l’autrice ci ha da subito abituato con la trilogia delle bugie. Quindi se vi aspettate una storiella giusto per passare il tempo, rimarrete delusi amici miei, perché per digerire questa storia ci vogliono tempo, pazienza, lacrime e una scatola di Malox. 

Ma andiamo per gradi… Avete reputato Jayden (Trilogia delle bugie) stronzo all’ennesima potenza? Bene, non avete ancora conosciuto Trevor. Di lui vi parlerò tra poco. Adesso veniamo a Bia, anzi Ayris, una quindicenne spensierata, con tanti sogni nel cassetto, molte passioni, una voglia di vivere inimmaginabile e ricordi dolorosi del passato. All’inizio Bia, chiamata così per via del suo colore di capelli singolare, mi è sembrata davvero una bambina, tanto che all’inizio ero molto scettica riguardo una probabile storia d’amore; poi però, durante il romanzo assistiamo alla sua trasformazione in piccola donna, sia fisicamente che mentalmente, anche se la sua ingenuità di ragazzina le farà fare un sacco di scelte sbagliate, facendola cadere nell’inevitabile trappola di Trevor Leroy. Ma d’altronde, possiamo davvero giudicare le sue scelte come sbagliate? Sarebbe troppo facile puntare il dito dall’alto dei nostri anni e martoriarla per ciò che si è fatta fare… contro il cuore non si può fare niente. Durante il corso del libro l’ho sempre compatita, capendo subito dove sarebbe andata a finire, ma ripeto che a quindici anni non si ha la giusta maturità per collegare cuore e cervello. 

tumblr_nzzgkhU5Wa1ujymwlo1_500

E veniamo al nostro Trevor… su di lui non è che posso dirvi molto, visto che i capitoli dal suo pov sono di meno rispetto a quelli di Bia, e inoltre è un personaggio moooolto enigmatico. Come vi ho già detto, Jayden a confronto è un agnellino, e questo deve farvi capire che ne combinerà delle belle alla nostra povera Bia, denigrandola, umiliandola, ferendola e spezzandole il cuore. E’ un personaggio strano che non saprei inquadrare e forse la capacità della nostra autrice è proprio questa, il merito che le va assolutamente riconosciuto: nei capitoli in cui era proprio Trevor a parlare, anche in quelli ho visto che c’erano molte cose non dette, degli aspetti che sembravano stridere con le sue azioni, delle cose scontate e che spero riusciremo a capire nel secondo libro. Diciamo che neanche nei suoi capitoli Trevor si sbottona più di tanto e adoro questa sua ambiguità! L’unica cosa chiara è il suo amore per la piccola Nina, ma del suo passato e di ciò che l’ha portato a essere così non sappiamo nulla. E vi assicuro che non potrete non odiarlo: se sono riuscita a perdonare, diciamo così, Jayden, di sicuro non potrò mai provare un minimo di empatia per Trevor.

tumblr

Molto ben caratterizzati anche i personaggi secondari: i fratelli buoni e dolci di Bia, Aaren e Ayden, Sasha… e un altro personaggio ancora poco chiaro ma che ha subito scattato un sentimento negativo è stato quello della “migliore amica” di Airys, Agnes.

Penso di avervi fatto un quadro completo di ciò che succederà all’interno di questo romanzo… una storia come tante altre, una storia vera o che forse potrebbe esserlo, sicuramente una storia emotivamente disastrosa, almeno per la nostra piccola protagonista, e con una forza violenta che mi ha scossa fin nel profondo e sono sicura scuoterà anche voi. 

La capacità dell’autrice in questione è stata superlativa, il romanzo è scorrevole, dettagliato, inutile ribadire che l’intreccio c’è ed è molto originale, e che la scrittura sia come miele per il lettore. E quindi non mi resta altro da dire che lo stile c’è e si vede. Ora aspetto con ansia il seguito di questo incredibile romanzo perché ci ha lasciato parecchio in sospeso… una Bia dal cuore spezzato, un Trevor con un passato oscuro e una cattiveria senza limiti, una migliore amica che sembra essere scomparsa dalla scena, e inoltre anche ciò che è successo quella fatidica notte che ancora mi è poco chiaro… E quindi infine: chi si nasconde dietro quella porta? Penso che questo sarà il mio cruccio quotidiano d’ora in poi. 

Non mi resta che consigliarvi questa lettura e dirvi semplicemente: tenetevi forte perché le montagne russe emotive di Elisa Gentile sono tornate!

A presto, baci

Cattura1

 

 

Cattura7

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...